Jo McFarrow

Josafat Farroni sarebbe potuto nascere a San Paolo del Brasile, ma si è accontentato di “Sao Severiño Marche”. Comunque, da buon italo-brasiliano, costituisce un’invidiabile miscela tecnico-tattica con la quale è eletto capitano vita natural durante della squadra di calcio del suo paese, “Ripe Sao Ginesio”.

Josafat ha sempre scritto e urlato, sin da tenera età, più per manifestazione d’incomprensione che per sfoggio artistico. O viceversa. Scrivendo troppo e ampolloso, ha dato vita vera e forma letteraria al suo alter ego, Joshua McFarrow, la cui biografia (“L’anima delle cose”) è stata edita da Evoé Edizioni nel 2009. Altri loro racconti brevi – Josafat e Joshua scrivono a quattro mani e mezzo cervello condiviso – sono stati pubblicati dalla Giulio Perrone Editore.

Dal 2008 al 2014 si esibisce come cantante solista di una tribute band dei Rage Against The Machine (band: Durga Mata).

Dal 2013 al 2014 è cantante solista della tribute band dei Limp Bizkit, Three Dollar Bill.

Dal 2015 è cantante solista della band Explicit, che esibisce brani di Caparezza, Subsonica e di altri italici, dalle tante argute sillabe ben articolate.

Sempre urlando si fa notare come fan molto accanito sotto al palco dei Puff Puple, band marchigiana che reinterpreta le sigle dei cartoni animati in chiave metal.
La band è così stufa di sentirlo ululare ai loro live che decide piuttosto di arruolarlo come sostituto bassista, corista e cantante, all’occorrenza.
Coi Puff Purple, Joshua, nei panni della conturbante Nadia de “Il mistero della pietra azzurra”, sale sul palco del Lucca Comics and Games nelle edizioni del 2014 e del 2015.

Nel 2016 entra a far parte de Il Velivolo Ghibli, come bassista.

Nell’Ottobre 2016 Il Velivolo Ghibli è la band vincitrice del Cartoon Music Contest della 50° edizione di Lucca Comics & Games.